Stampa questa pagina

Turchia – Conclusione inchiesta anti-elusione sulla riesportazione di prodotti tessili dall’Unione Europea

Facendo seguito alla newsletter del 7 luglio 2020 si trasmette l'informativa, inviata dalla Commissione europea agli Stati membri e trasmessaci dal MAECI (Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale), relativa alla conclusione dell'inchiesta anti-elusione, avviata dalla Turchia il 26 giugno 2020, sulle riesportazioni, provenienti da Italia, Spagna e Germania, di tessuti di filati sintetici prodotti in Cina, Corea, Thailandia, Malesia e Taiwan e di fibre sintetiche o artificiali in fiocco prodotte in Cina.

Le competenti Autorità turche hanno stabilito l'introduzione di apposite misure nei confronti delle aziende menzionate nei comunicati allegati.

Si ricorda che, conformemente alla locale normativa antidumping, la Turchia aveva stabilito, oltre alla registrazione delle importazioni da Italia, Spagna e Germania, il pagamento di una garanzia, in analogia, per forma ed aliquote, con i dazi antidumping applicati alle importazioni provenienti dagli altri Paesi sopracitati, da restituire eventualmente a fine verifiche.

1 Product:

Woven fabrics of synthetic filament yarns or synthetic or artificial staple fibres

2Country taking action:

Turkey

3EU Countries concerned:

Italy, Spain and Germany

4 Type of Case:

Anti-circumvention

The measure applies to the listed companies only (please see attached conclusion communique)

5Decision:

In particular:

Code 5407: (subdivisions listed in the Annex-1 of the Decision):  

Of weight above 110gr/m2: 42,44% of the CIF value

Of weight 110gr/m2 or below: 21,13% of the CIF value

Codes 55.13, 55.14, 55.15, 55.16:

44% of the CIF value

6Tariff codes:

54.07 

55.13, 55.14, 55.15 and 55.16

8Comment:  

Decision of 26.08.2021 enters into force on the day of the publication of the communique (summary thereof is hereby attached in Turkish together with the Annex-1 of the Decision)

Pubblicato in comunicazioni