COVID-19: RIPRESA DELL’ATTIVITA’ PRODUTTIVA PER LE AZIENDE PREVALENTEMENTE ORIENTATE ALL’ESPORTAZIONE

Informiamo che il Governo, con una interpretazione congiunta dei Ministri dello Sviluppo Economico, della Salute e delle Infrastrutture e dei Trasporti, ha stabilito che le aziende “che sono orientate in modo prevalente alle esportazioni”, possono riprendere le attività produttive, in quanto ritenute “di rilevanza strategica per l’economia nazionale” (art.2, comma 7, del DPCM 10 aprile 2020).

Ciò potrà avvenire previa comunicazione al Prefetto competente, nelle forme definite da ciascuna prefettura, come previsto dallo stesso art.2, comma 7, del DPCM citato.

A queste imprese “orientate in modo prevalente all’esportazione” si potranno ricollegare le imprese che appartengono alla relativa catena di fornitura (ai sensi dell’art.2, comma 3, dello stesso DPCM), sempre previa specifica comunicazione al Prefetto competente.

Come indicato nella stessa lettera dei tre Ministri citati, potranno riprendere l’attività produttiva solo le aziende che sono in grado di rispettare le misure di sicurezza indicate nel “Protocollo condiviso per il contrasto e il contenimento del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro” del 24 aprile 2020 e nel “Protocollo condiviso del settore moda” del 15 aprile 2020.

La lettera dei tre Ministri dovrebbe essere recepita dal Ministro dell’Interno ed inviata ai Prefetti.

Sarà nostra cura informare le aziende sulle modalità operative per l’inoltro delle suddette comunicazioni ai Prefetti.

 

In allegato:

Lettera dei Ministri dello Sviluppo Economico, della Salute e delle Infrastrutture e dei Trasporti del 26 aprile 2020 Protocollo sicurezza 24 aprile 2020 Protocollo condiviso settore moda 15 aprile 2020

 

Cordiali saluti

Gianfranco Di Natale

Pubblicato in lettere del direttore

LOGIN

Accedi all'area soci