Emergenza COVID-19 – Richiesta mascherine e camici

Facendo seguito alla lettera di ieri, sulla base dell’ultima bozza del decreto “Cura Italia”, vi segnaliamo che:

  • all’articolo 15, fino al termine dell’emergenza, è consentita la produzione di mascherine chirurgiche, in deroga alle norme vigenti: ciò significa che la produzione deve essere conforme alle norme UNI EN ISO 14683:2019 e UNI EN ISO 10993 e svolta da aziende con Sistema di Qualità che, per tutta la durata dell’emergenza COVID-19, può anche essere autocertificato. La deroga sembra non riferirsi pertanto alle mascherine conformi alla norma EN 149;
  • “le aziende produttrici che intendono avvalersi della deroga alla produzione di mascherine chirurgiche, devono inviare all’Istituto superiore di sanità autocertificazione nella quale, sotto la propria esclusiva responsabilità, dichiarano quali sono le caratteristiche tecniche delle mascherine e che le stesse rispettano tutti i requisiti di sicurezza di cui alla vigente normativa. Entro e non oltre 3 giorni dalla citata autocertificazione le aziende produttrici devono altresì trasmettere all’Istituto superiore di sanità ogni elemento utile alla validazione delle mascherine oggetto della stessa. L’istituto superiore di sanità, nel termine di 2 giorni dalla ricezione di quanto indicato nel comma 3, si pronuncia circa la rispondenza delle mascherine alle norme vigenti. Qualora all’esito della valutazione di cui al comma 4 le mascherine risultassero non conformi alle vigenti norme, impregiudicata l’applicazione delle disposizioni in materia di autocertificazione, il produttore cessa immediatamente la produzione.” Poiché nel decreto non si cita purtroppo come e a quale indirizzo inviare l’autocertificazione all’ISS, suggeriamo di inviare la documentazione al seguente indirizzo mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it..
  • all’articolo 16, si stabilisce che, per tutta la durata dell’emergenza COVID-19, le mascherine chirurgiche sono considerate dispositivi di protezione individuale per l’uso da parte dei lavoratori che nello svolgimento della loro attività sono oggettivamente impossibilitati a mantenere la distanza interpersonale di un metro;
  • non si fa riferimento ai camici: pertanto, non essendo prevista alcuna deroga alle norme vigenti, per questo tipo di prodotto, suggeriamo eventualmente di produrre camici in conformità alla norma 14126:2004 (valida per tutti i tipi di camici);

Gli enti (es. Centrocot/TUV Italia) che possono fare i test sulle mascherine e sui materiali, al fine di consentire alle aziende di fare l’autocertificazione, potrebbero purtroppo al momento essere chiusi; sappiamo però che il Politecnico di Milano sta collaborando con la Regione Lombardia per questa emergenza. In particolare chi sta seguendo i test sui materiali per le mascherine è l’Istituto di Chimica, Materiali e Ingegneria Chimica (Giulio Natta) tel. 02 23993200 / 23992250 -This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.: vi invitiamo a rivolgervi a questo istituto.

Infine, vi segnaliamo il Regolamento di esecuzione (UE) 2020/420sull’autorizzazione all'export per dispositivi di protezione individuale (DPI) che ha posto dei limiti alle esportazioni di questi prodotti verso Stati terzi. In particolare, nell’allegato I del regolamento (allegato alla presente) sono indicate le specifiche voci doganali rilevanti. Il regolamento in questione lascia ai singoli Stati membri di definire le modalità amministrative di autorizzazione: per gli operatori italiani, l'autorizzazione avverrà online attraverso la piattaforma SIVA, attualmente utilizzata per i documenti di vigilanza. Al momento dal Mise stanno effettuando le modifiche tecniche per rendere tale mezzo fruibile anche per la richiesta di queste autorizzazioni e Confindustria si riserva di dare pronta informazione non appena la piattaforma sarà operativa. Si consiglia nel frattempo diconsultare il Manuale di funzionamento all’indirizzo: https://siva.mise.gov.it/Guida%20Siva_it/

Restiamo a disposizione per ogni approfondimento.

 

Cordiali saluti

Gianfranco Di Natale

LOGIN

Accedi all'area soci